grati ai lavoratori delle Provincie che si stanno battendo perché i cittadini possano avere servizi adeguati

10449522_10204173202302790_8865186417215289389_n

 

 

 

Dopo aver partecipato all’assemblea dei lavoratori della Provincia di Terni, ieri pomeriggio il segr. UIL Gino Venturi ha preso parte ad un convegno a cui è stato invitato dal PD di Orvieto con la partecipazione anche dell’on. Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro di Montecitorio e del segr. regionale CGIL Mario Bravi.

Gino Venturi nel suo intervento ha ricordato, tra l’altro, l’occupazione in atto delle sedi provinciali da parte dei lavoratori e i pesanti danni ai cittadini a causa dei tagli. Infatti, ha sostenuto, le provincie sono già state spolpate e le misure annunciate provocheranno la paralisi totale privando la cittadinanza di servizi essenziali. Trovandosi ad Orvieto il segretario della UIL ha voluto, tra l’altro, informare i cittadini di quella zona che in caso di neve o gelo la loro incolumità è in pericolo. Infatti il loro Circolo stradale provinciale dispone solo di 100 quintali di sale mentre ne necessitano almeno 1.400. Problemi dunque per l’incolumità ma anche disagi alla circolazione che potrebbe persino rimanere bloccata. Inoltre non ci sono neanche 12.000 euro necessari per aggiustare i mezzi necessari per la manutenzione delle strade.

Dunque, ha sottolineato Venturi, la battaglia dei lavoratori delle Provincie deve essere la battaglia di tutti i cittadini che hanno il diritto di avere servizi adeguati in settori importanti come la viabilità, la tutela ambientale, il presidio del territorio da parte della polizia locale, le politiche del lavoro, ecc.. E’ indispensabile, ha proseguito Gino Venturi, far fronte comune contro scelte politiche che tagliano servizi ai cittadini ma non eliminano invece sprechi e i tanti privilegi.